var _gaq = _gaq || []; _gaq.push(['_setAccount', 'UA-33489517-1']); _gaq.push(['_trackPageview']); (function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://ssl' : 'http://www') + '.google-analytics.com/ga.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })(); >

Siracide 43,27-33 - LA PORTA DI LUCE

Vai ai contenuti

Menu principale:

Siracide 43,27-33


Potremmo dir molte cose e mai finiremmo, ma per concludere: "Egli è tutto!".
Come potremmo avere la forza di lodarlo?
Egli, il Grande, al di sopra di tutte le sue opere.
Il Signore è terribile e molto grande, e meraviglia è la sua potenza.
Nel glorificare il Signore esaltatelo quamdo potete, perché ancora più alto sarà.
Nell'innalzarlo moltiplicate la vostra forza, non stancatevi, perché mai finirete.
Chi lo ha contemplato e lo descriverà?
Chi può magnificarlo come egli è?
Ci sono molte cose nascoste più grandi di queste; noi contempliamo solo poche delle sue opere.
Il Signore infatti ha creato ogni cosa, ha dato la sapienza ai pii.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu