var _gaq = _gaq || []; _gaq.push(['_setAccount', 'UA-33489517-1']); _gaq.push(['_trackPageview']); (function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://ssl' : 'http://www') + '.google-analytics.com/ga.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })(); >

SALMO 129 - LA PORTA DI LUCE

Vai ai contenuti

Menu principale:

SALMO 129


Contro i nemici di Sion
[1]
Canto delle ascensioni.

Dalla giovinezza molto mi hanno perseguitato,
- lo dica Israele -
[2]dalla giovinezza molto mi hanno perseguitato,
ma non hanno prevalso.
[3]Sul mio dorso hanno arato gli aratori,
hanno fatto lunghi solchi.
[4]Il Signore è giusto:
ha spezzato il giogo degli empi.

[5]Siano confusi e volgano le spalle
quanti odiano Sion.
[6]Siano come l'erba dei tetti:
prima che sia strappata, dissecca;
[7]non se ne riempie la mano il mietitore,
né il grembo chi raccoglie covoni.

[8]I passanti non possono dire:
«La benedizione del Signore sia su di voi,
vi benediciamo nel nome del Signore».



 
Torna ai contenuti | Torna al menu