var _gaq = _gaq || []; _gaq.push(['_setAccount', 'UA-33489517-1']); _gaq.push(['_trackPageview']); (function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://ssl' : 'http://www') + '.google-analytics.com/ga.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })(); >

SALMO 122 - LA PORTA DI LUCE

Vai ai contenuti

Menu principale:

SALMO 122


Saluto a Gerusalemme
[1]Canto delle ascensioni. Di Davide.

Quale gioia, quando mi dissero:
«Andremo alla casa del Signore».
[2]E ora i nostri piedi si fermano
alle tue porte, Gerusalemme!

[3]Gerusalemme è costruita
come città salda e compatta.
[4]Là salgono insieme le tribù,
le tribù del Signore,
secondo la legge di Israele,
per lodare il nome del Signore.
[5]Là sono posti i seggi del giudizio,
i seggi della casa di Davide.

[6]Domandate pace per Gerusalemme:
sia pace a coloro che ti amano,
[7]sia pace sulle tue mura,
sicurezza nei tuoi baluardi.

[8]Per i miei fratelli e i miei amici
io dirò: «Su di te sia pace!».
[9]Per la casa del Signore nostro Dio,
chiederò per te il bene.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu