var _gaq = _gaq || []; _gaq.push(['_setAccount', 'UA-33489517-1']); _gaq.push(['_trackPageview']); (function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://ssl' : 'http://www') + '.google-analytics.com/ga.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })(); >

PREGHIAMO PER TUTTI GLI UOMINI-25 gennaio - LA PORTA DI LUCE

Vai ai contenuti

Menu principale:

PREGHIAMO PER TUTTI GLI UOMINI-25 gennaio


Intenzioni particolari · Affinché la presenza della Chiesa nel mondo sia luce a tutti gli uomini, e sia sostegno alle virtù dei non cristiani - Affinché crescano la stima e la comprensione tra i cattolici e i non cristiani - Affinché la nostra mutua collaborazione conduca alla giustizia sociale, a provvedimenti per gli affamati ed alla pace tra le nazioni - Affinché lo Spirito Santo ci insegni come agire per il bene dei fratelli atei, agnostici e materialisti che vivono in mezzo a noi - Affinché lo Spirito Santo sostenga l'opera dei missionari, come già quella degli Apostoli, così che il Vangelo sia predicato fino ai confini della terra, e tutte il genere umano sia incorporato nel Mistico Corpo di Cristo.
Preghiamo · Lettura biblica

San Paolo -  1 Timoteo 2, 1-7;

[1]Ti raccomando dunque, prima di tutto, che si facciano domande, suppliche, preghiere e ringraziamenti per tutti gli uomini, [2]per i re e per tutti quelli che stanno al potere, perché possiamo trascorrere una vita calma e tranquilla con tutta pietà e dignità. [3]Questa è una cosa bella e gradita al cospetto di Dio, nostro salvatore, [4]il quale vuole che tutti gli uomini siano salvati e arrivino alla conoscenza della verità. [5]Uno solo, infatti, è Dio e uno solo il mediatore fra Dio e gli uomini, l'uomo Cristo Gesù, [6]che ha dato se stesso in riscatto per tutti. Questa testimonianza egli l'ha data nei tempi stabiliti, [7]e di essa io sono stato fatto banditore e apostolo - dico la verità, non mentisco -, maestro dei pagani nella fede e nella verità.


Matteo 28, 16·20.  

Gli undici discepoli, intanto, adorarono in Galilea, sul monte che Gesù aveva loro fissato. Quando lo videro, gli si prostrarono innanzi; alcuni però dubitavano. E Gesù, avvicinatosi, disse loro: <<Mi è stato dato ogni potere in cielo e in terra. Andate dunque e ammaestrate tutte le nazioni,  battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito santo, insegnando loro ad osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo>>.



 
Torna ai contenuti | Torna al menu