var _gaq = _gaq || []; _gaq.push(['_setAccount', 'UA-33489517-1']); _gaq.push(['_trackPageview']); (function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://ssl' : 'http://www') + '.google-analytics.com/ga.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })(); >

Marihele e Crismaele - LA PORTA DI LUCE

Vai ai contenuti

Menu principale:

Marihele e Crismaele


Una casetta che cerca di proteggere dal freddo una mamma e la sua piccola figlia.
La piccola casetta paragoniamola al nostro cuore: un cuore che ha desiderio di voler cambiare, trovare quell'umiltà che lo renda come il Signore vuole. Un cuore che ha bisogno di sentire l'amore, il calore di Gesù e Maria.
Entriamo nella piccola casetta.
Vi lascio alla piccola Crismaele.

Crismaele:
Mamma ho tanto freddo, dai fuoco alla legna nel camino e che il calore ci avvolga tenendoci per  mano.
Mamma: nell'attesa preghiamo Gesù e Maria perché vengano a tenerci compagnia; lo sai mamma che ho scritto una lettera a Gesù, ora la leggo:

"Caro Gesù, io, la tua piccola Crismaele (come sai), tutte le sere prega assieme alla mamma. Gesù quanto ci piace pregare e nel farlo chiamare te e Maria. Ora chiedo un aiuto per me e la mia mamma.
Gesù: la casa non riesce a proteggerci a sufficienza dal freddo come neanche il fuoco del camino; la mia mamma Marihele non ha legna a sufficienza per aumentare il fuoco. Ti prego Gesù vieni a scaldarci e Maria con il suo manto a coprirci; venite in nostra compagnia, e tu Maria a contarci una bella nenia del cielo.
Vi aspettiamo, e nel frattempo io e la mamma cantiamo questa canzone:

Gesù e Maria scendete dal cielo,
scendete tra noi:
Gloria voi portate,
amore voi donate.

Gesù e Maria:
I vostri nomi noi cantiamo,
per la gloria dei cieli.

I nostri cuori si stringono attorno al fuoco,
il fuoco che non si spegne perché nasce dall'amore,
del nostro Divin salvatore.


Una luce scende dal cielo avvolgendo la piccola casetta, tanti piccoli angeli circondano quelle piante, quella casetta. Ora l'amore di Gesù e di Maria sono lì a coprire d'amore quei cuori infreddoliti, ora il calore inestinguibile vive in loro".

(Moreno)   

 
Torna ai contenuti | Torna al menu