var _gaq = _gaq || []; _gaq.push(['_setAccount', 'UA-33489517-1']); _gaq.push(['_trackPageview']); (function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://ssl' : 'http://www') + '.google-analytics.com/ga.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })(); >

LE FAMIGLIE - LA PORTA DI LUCE

Vai ai contenuti

Menu principale:

LE FAMIGLIE


Il Santo Rosario, per antica tradizione, si presta particolarmente ad essere preghiera in cui la famiglia si ritrova. I singoli membri di essa, proprio gettando lo sguardo su Gesù, recuperano anche la capacità di guardarsi sempre nuovamente negli occhi, per comunicare, per solidarizzare, per perdonarsi scambievolmente, per ripartire con un patto di amore rinnovato dallo Spirito di Dio. La famiglia che prega unita, resta unita. (Giovanni Paolo II "Rosarium Virginis Mariae")
Madre e figlia si ritrovano
Questa vicenda ha luogo a Lourdes, nella Basilica del Santo Rosario il 15 agosto 1949, festa dell'Assunta.
Una signora italiana a causa della guerra, non ha più notizie della propria figlia da ormai 10 anni. Ogni tentativo di ricerca risulta essere vano e il cuore di questa madre soffre, sperando sempre in un miracolo. Fiduciosa nella potenza di Dio, si reca a Lourdes per chiedere alla Madonna la grazia di poter riabbracciare la figlia. Si inginocchia, recitando il Rosario davanti all'immagine della Madonna.
Dopo aver ascoltato la S. Messa e aver ricevuto la S. Comunione, come ispirata, si reca in sacrestia a fare un'offerta per una S. Messa al fine di ottenere la grazia di ritrovare la figlia.
Mentre sta per allontanarsi, ecco entrare un'altra donna, che dopo aver pregato il Rosario, ascoltato la Messa e fatta la Comunione desidera fare un'offerta per una S. Messa chiedendo a Dio la grazia di poter ritrovare la madre dalla quale fu strappata 10 anni prima a causa della guerra. Madre e figlia si guardano, si riconoscono e, piangendo, si abbracciano senza riuscire a dire nemmeno una parola per la forte emozione.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu