var _gaq = _gaq || []; _gaq.push(['_setAccount', 'UA-33489517-1']); _gaq.push(['_trackPageview']); (function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://ssl' : 'http://www') + '.google-analytics.com/ga.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })(); >

La chiamata di Dio è anche ispirazione. - LA PORTA DI LUCE

Vai ai contenuti

Menu principale:

La chiamata di Dio è anche ispirazione.


Dopo aver pregato l’ascolto segue il suo percorso.
Ascoltare dentro di te, meditare le preghiere fatte, cercando di riflettere per comunicare a Dio il tuo bisogno. Sai perfettamente che egli conosce il tuo bisogno, ma tu devi comunque esternare le difficoltà. L’attesa assieme alla speranza, e alla preghiera:  fanno si che tu ti convinca che nulla passa inosservato e, inascoltato nella misericordia di Dio.   

Così il cuore ti chiama ad ascoltare l’ispirazione che sopraggiunge dal cielo.


“Dio perdona le mie debolezze.


Dentro di me ci sono momenti in cui sopraggiunge il vuoto, una sensazione reale ma che per qualche mistero diventa sconosciuta, attirandomi verso la negatività.
Cerco di aggrapparmi alla croce per non perdermi, e così nell’angoscia ti cerco “Dio mio”; tu sei un faro la cui luce nell’oscurità ti indica la strada della salvezza.

Ho la certezza che senza la tua presenza nella vita: equivarrebbe ad incamminarsi per una via sconosciuta dove incontri persone sconosciute perché la materia offusca lo spirito.
Dal cielo segnali s’intrecciano per scuotere il cuore dell’uomo; attendo questi segnali per fortificarmi nella fede e così sfuggire dalla condanna eterna.

Mi è difficile credere che l’uomo si redima completamente finché dalla sua vita non toglie il peso dei peccati; “Il peccato allontana da Dio”.

I pensieri cattivi sono come le migliaia di cavallette che devastano interi territori: se non li sconfiggi ti divorano la mente e il cuore. I pensieri cattivi si moltiplicano per nascondere la verità. pensieri buoni sanno vivere nella mente e nel cuore, il loro numero è tale perché siano riconosciuti e compresi per ciò che vogliono comunicare.

Mio Dio non allontanarti da un peccatore il quale io sono, rimani accanto a me per ricevere sicurezza e forza in quel cammino che è la vita, un percorso pieno di dubbi e tentazioni”.

Moreno

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu