var _gaq = _gaq || []; _gaq.push(['_setAccount', 'UA-33489517-1']); _gaq.push(['_trackPageview']); (function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://ssl' : 'http://www') + '.google-analytics.com/ga.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })(); >

L’ultima rosa di …… BESAMEE - LA PORTA DI LUCE

Vai ai contenuti

Menu principale:

L’ultima rosa di …… BESAMEE


Quanto e bello coricarsi in questo letto di rose, il suo profumo ti entra nelle narici, t’inebria la mente facendoti viaggiare verso luoghi inimmaginabili. Guardare ogni bocciolo reclinato verso ciò che più lo attira, ognuno sembra disegnato alla perfezione ed ha un profumo celestiale e misterioso.
Mi sono chiuso in questo luogo per sognare, uscire dal luogo in cui sono abituato a vivere. Qui ogni nostalgia, dubbio, incertezza percorre une strada diversa, tutto si chiarisce e diventa limpido come l’acqua di un incantevole ruscello. Mi trovo in questa serra magnificamente edificata in un tempo antico in cui l’uomo ha coltivato per secoli tutto questo ben di Dio, per l’umanità. Sono assorto in questo profumo attirato dai vetri che compongono questa serra: la luce nell’entrare proietta fasci colorati formando un gioco multicolore sembrano raggi di strana natura, ma che comunque hanno dell’incredibile. Quanta pace mi sento nel cuore non vorrei più uscire da qui: quale dimostrazione mi vien data, sono rose d’infinita bellezza. Vorrei sapere con quale maestria sono state coltivate e portate a questa forma grandiosa. Mi copro gli occhi con la mano per avere ancora più buio, e sperare che la mia interiorità risponda, ogni forma di dolore stando qui svanisce, e prende la forma di un ricordo che viene assorbito dalla voglia di sapere quale effettiva realtà si nasconde tra queste rose. Mi sento chiamare, la voce mi suona molto lontana ma capisco ogni cosa.


La voce:

"Besamee apri il tuo cuore e rispondi alla mia domanda.
Hai mai pensato che nel mondo ci sono cose, fatti così inspiegabili alla mente umana che l’uomo non sa neppure immaginare la forza dominatrice dell’intero universo, e così egli si crogiola fra le brevi soddisfazioni della vita senza pensare che c’è un Padre misericordioso che pensa a lui con tutto l’amore nel quale è immerso?
Caro Besamee, hai mai pensato a ciò?

Questa voce mi risuona nel cuore prepotentemente, non so cosa rispondere ma è certo che devo rispondere a questa delicata voce.

Besamee:
"Non ho mai pensato a forme strane, l’unica cosa che dentro di me mi teneva attento era la forte voglia di cercare qualcosa che mi potesse risvegliare da questo mio intorpidimento. Non ho mai avuto dubbi che qualcosa ci fosse, perché a Dio ho sempre creduto, perciò mi rivolgo a te, voce che provieni da quel mondo a me sconosciuto: avrei tanto piacere di vedere chi mi parla, visto che ho risposto alla tua domanda; non so se sarà possibile avvicinarti ma ti chiedo: vorrei sapere chi sei, nel mio intimo ho voglia di conoscerti."

La voce:
"Questo è possibile, ma devi inginocchiarti, prostrarti a Dio e con convinzione d’amore chiedere perdono dei tuoi peccati, perché vedi, Besamee, il Regno dell’Infinito amore è puro, e con questa parola tutto si apre, come una rosa.

Besamee:
"Cosa debbo fare? Io credo, ma non ho mai avuto nessun pentimento verso il Padre Creatore! All’improvviso: <<Oh cosa vedo, tutte le rose stanno girando i loro steli con i boccioli, è come che guardassero nello stesso punto, un preciso punto; com’è possibile?"
La voce insiste, i raggi che entrano nella serra sono sempre più intensi, si stanno dividendo in miriadi di colori. Mi sento strano, ho desiderio d’inginocchiarmi senza un pensiero preciso, lo debbo fare. Ecco ora sono in ginocchio mi guardo attorno, sono preso dalla voglia di chiedere perdono. Cosa posso fare; a chi mi debbo appellare? Mi rimane solo una possibilità; prendere una rosa, guardarla attentamente.
Perché la voce, e questo bellissimo luogo che mi affascina così tanto? Che bellissima rosa ho nelle mani, ne sento il meraviglioso profumo: un raggio di sole interseca i vetri che compongono la serra, e i petali centrali della rosa assorbendo il raggio che entra dall’alto, emettono una forte espansione di colori: bianco – azzurro – celeste – viola. Tutto questo m’invade il viso, non riesco più a comprendere ma una cosa è sicura: mi sento felice, e questa felicità la debbo ricambiare con il pentimento. Capisco che questo mondo agli occhi umani può sembrare irreale ma non lo è certamente per l’anima.
Si! Chiedo perdono a Dio, chiedo perdono di non essere stato un buon cristiano.
Io Besamee offro a Dio da questo momento la vita, da questo luogo incantato da cui tu propaghi l’amore anche attraverso le fattezze di una rosa.


Oh mio Signore Dio,
dammi solo speranza:
<<Che possa un domani raggiungerti
in quel luogo dove tu risiedi,
dandomi così la certezza d’aver dato
la salvezza alla vita mia>>.


Quella voce che prima mi ha parlato, ora mi sussurra:

La voce:
"Besamee guarda con il cuore ancora una volta la rosa: vedrai me "Hidirios – l’angelo dell’accoglimento, della virtù e della speranza.

Vedo un dolcissimo viso dagli occhi azzurri perlacei, la bocca piccola e sottile e molto delicata con una carnagione rosa; mi sorride, tra le mani tiene un crocifisso che emette luce. Iddio, so che mi ha perdonato; il cuore me lo dice, la rosa me lo dice, l’angelo Hidirios me lo dice e, per finire tutto ciò che mi circonda. La rosa ritorna come prima, i raggi smettono di irradiare luce, tutto ritorna come prima o quasi. Mi guardo attorno e stranamente mi accorgo che la serra è invasa da luce e le rose sono sparite eccetto quella che ho in mano. Mi guardo attorno e vedo per un attimo Hidirios che mi saluta con un bacio. Mi sento felice, la rosa che ho nelle mani è l’ultima di una grande rivelazione personale è l’ultima di tante bellissime rose che il Signore mi ha donato nel rivelarsi, lasciandomi una sola rosa ma in essa c’è tutto l’amore del cielo.

Grazie Dio.
Grazie Hidirios.
Grazie cielo di quel Regno Infinito.

Grazie da Besamee!



 
Torna ai contenuti | Torna al menu