var _gaq = _gaq || []; _gaq.push(['_setAccount', 'UA-33489517-1']); _gaq.push(['_trackPageview']); (function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://ssl' : 'http://www') + '.google-analytics.com/ga.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })(); >

INTIMITÀ CON DIO - LA PORTA DI LUCE

Vai ai contenuti

Menu principale:

INTIMITÀ CON DIO


Invocando il Signore, viene spontaneo alzare gli occhi al cielo come per cercarlo al di là della terra.
Il rapporto intimo con Dio è un attento cammino della propria interiorità,  per ritrovare la propria essenza, spesso dimenticata nelle tempeste di ogni giorno. La spiritualità è un percorso verso quella  dimensione da noi stessi poco ricercata. Anche Gesù lo diceva: il problema dell'uomo non  è ciò che lo circonda, bensì quello che emerge dal suo stesso cuore (Matteo 15,11).    
La spiritualità ha sempre dedicato particolare attenzione al cuore, perché entrando in comunione con Dio pian piano si sviluppa un’attrattiva col mondo spirituale che a sua volta si trasforma in una chiamata.  
In tutto questo: i sensi interiori si sviluppano  e imparano a percepire e riconoscere  con crescente naturalezza il divino che si rivela in noi. Solo penetrando questa dimensione spirituale sarà  possibile amare Dio (e il prossimo)  "con tutto il cuore"  (Deuteronomio 6,5), e in quell’intimità unirsi per  ascoltare direttamente Dio. Con umiltà ci si unisce questa realtà, e con meraviglia nei  confronti di un Signore che si nasconde a chi si reputa sapiente  e intelligente, ma ama rivelare  i propri segreti agli umili  (Matteo 11,25).       
Sappiamo che Dio è ovunque e che si è fatto vicinissimo all’umanità, incarnandosi nella persona del Figlio. Egli è dunque soprattutto in noi, in chi "decide nel suo cuore il santo viaggio" (Sal 84,6), per raggiungerlo e dimorare nella sua Presenza. Egli in noi e noi in lui, infatti è dentro di noi che viene il Regno di Dio inaugurato dalla venuta di Cristo (cf Mc 1,15).


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu