var _gaq = _gaq || []; _gaq.push(['_setAccount', 'UA-33489517-1']); _gaq.push(['_trackPageview']); (function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://ssl' : 'http://www') + '.google-analytics.com/ga.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })(); >

IL GIUNCO DELL'AMORE - LA PORTA DI LUCE

Vai ai contenuti

Menu principale:

IL GIUNCO DELL'AMORE


In quella piana il mio cuore si fa cullare da un unico desiderio: “ Voler ascoltare parole che danno amore”. In quella piana vive un grazioso laghetto la cui acqua fa da specchio a quell’anima che si vuol guardare: un giunco fiorito dai perlacei colori predomina ai bordi del laghetto; egli mi chiama in quel suo diletto sussurro. Una voce delicata la cui armonia par provenire da lontani spazi siderali: “Questa voce si inserisce nel mio cuore per diventare protagonista per pochi attimi, attimi d’amore”.

Guarda in alto senza paura.

L’umiltà racchiude l’innocenza.
Accontentati nel possedere, e sappi crescere: diventare un altro per avere una sola distinzione: “Essere figlio di Dio”.
Non promuovere falsi ideali perché saresti un cattivo esempio e in questo pagheresti per orgoglio causa di colui che ti ha reso cieco e voglioso.

Guarda in alto e ascolta il cuore.

Pensa che non sei solo, ma bensì ascoltato e visto da migliaia di anime desiderose di vedere l’uomo percorrere la retta via per non cadere vittima del demonio, con il rischio di svanire dalla vista del Signore.

Guarda in alto senza paura.

Sii forte e donati al Signore, prega per coloro che hanno i piedi nella fossa, perché possano ricevere la luce della conversione.

Potresti impallidire se pensi quanti peccati hai; allora pensa a cancellarli per non essere estromesso nell’ultimo giorno. Tutti sbagliano ma in questo errore bisogna rinascere incontrando il Signore, chiedendogli perdono e umilmente attendere di ricevere la sua misericordia.

Dona al Signore l’anima, sia al calar del sole che al sorgere del sole.
L’ora della chiamata si riversa su colui che ricevere i fratelli per portarli a vivere per sempre in quella dimora la cui celeste voce, invade nella gloria.

Cerca, e nel camminare sappi che il confine della vita terrena è ben delineato; come in una corsa. Una corsa che ti vuole sereno, felice di arrivare, non importa se primo o ultimo ma è importante arrivare, e aver mantenuto la fiducia e la costanza.

È bene non dimenticare che la vita non può essere disprezzata, o meglio messa in condizione di perdere ogni dignità; la vita è preziosa e cara a Dio: “E’ il frutto del Suo amore per l’uomo”, in lei si racchiude l’anima ….delicata luce la cui forza proviene da Dio…..mantenerla pura è un obbligo per non dare sommo dispiacere al Creatore.

Guarda in alto e sorridi
Guarda in basso e inginocchiati alla vita.
Guarda dentro di te e ascolta perché sei in possesso dell’anima.

GUARDA – ASCOLTA – PREGA….
TUTTO QUESTO PROSEGUIRA’ ANCHE NELL’ETERNITA’
ANCHE TU NE DEVI FARE PARTE

 
Torna ai contenuti | Torna al menu