var _gaq = _gaq || []; _gaq.push(['_setAccount', 'UA-33489517-1']); _gaq.push(['_trackPageview']); (function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://ssl' : 'http://www') + '.google-analytics.com/ga.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })(); >

Iddio mi ha creato - LA PORTA DI LUCE

Vai ai contenuti

Menu principale:

Iddio mi ha creato


Iddio mi ha creato; eppure egli non aveva bisogno di me; perché allora mi credo così necessario  a questo mondo? Chi sono io se non una formica, un granello di sabbia? Perché dunque mi faccio così grande dinanzi a me stesso? Superbia, orgoglio, amor proprio! Chi sono io in questo mondo? Per servire Dio! Egli è il mio padrone perché mi ha creato, perché mi conserva l’essere, eppure sono il suo servo. La mia vita deve essere consacrata a lui, a compiere i suoi voleri.
Non penso a Dio quando cerco le mie comodità, il mio amor proprio, le mie lodi: manco ad un gravissimo dovere, divento un servo disobbediente.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu