var _gaq = _gaq || []; _gaq.push(['_setAccount', 'UA-33489517-1']); _gaq.push(['_trackPageview']); (function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://ssl' : 'http://www') + '.google-analytics.com/ga.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })(); >

GLI ANGELI - LA PORTA DI LUCE

Vai ai contenuti

Menu principale:

GLI ANGELI


Gli angeli sono puri spiriti, che hanno un’intelligenza assai più estesa ad elevata della nostra.
Se si potesse vedere un Angelo, vedrebbe una bellezza, uno splendore, una meraviglia, centomila volte più grande di tutte le bellezze, di tutti gli splendori, di tutte le meraviglie che sono sulla terra.
Di questi Angeli parla spessissimo la Sacra Scrittura nei fatti dell’antico Testamento; Gesù poi nella sua predicazione, ha parlato degli Angeli tante volte in modo chiaro e preciso. Ha detto che gli Angeli dei fanciulli vedono sempre la faccia del Padre suo; che in cielo le anime saranno come Angeli; che alla fine del mondo egli ritornerà nello splendore della sua gloria insieme con gli Angeli; e che gli Angeli, nel, giudizio universale, separeranno i buoni dai cattivi.
E poi gli Angeli cantarono sulla grotta di Gesù, gli Angeli servirono Gesù nel deserto, dopo il suo digiuno, gli Angeli apparvero alle donne sul sepolcro di Gesù risorto: un Angelo liberò S. Pietro dalla prigione, ecc…..Siamo dunque sicurissimi della loro esistenza.

Ma quanti sono questi Angeli belli? Chi può saperlo? Certamente essi devono essere un numero sterminato, quale si conviene alla grandiosa magnificenza del servizio, che devono fare in Paradiso, intorno al trono di Dio, e in relazioni alle molteplici missioni, che Iddio loro affida, in favore degli uomini.

Gli Angeli vengono rappresentati come bambini o come giovani con le ali, ma essi non hanno corpo, mani e piedi come noi, perché sono puri spiriti; vengono rappresentati così perché gli spiriti non si possono rappresentare in modo sensibile. Le ali poi significano al velocità, con cui essi possono andare da un luogo all’altro, e la prontezza con cui eseguono gli ordini di Dio; essi, pur non avendo ali materiali fatte di piume, volano assai più velocemente che se le avessero; pur non avendo un corpo materiale come il nostro, tuttavia, vedono, ascoltano, parlano, agiscono come noi, anzi infinitamente meglio di noi. In questo essi, più di noi, si assomigliano a Dio, che è purissimo spirito.

Quale incantevole spettacolo devono presentare, lassù in Paradiso, le innumerevoli ordinatissime schiere di leggiadri spiriti che, beandosi nella vista delle infinite bellezze di Dio, sono sempre pronti ai suoi cenni, e a Lui cantano gloria in eterno.  


 
Torna ai contenuti | Torna al menu