var _gaq = _gaq || []; _gaq.push(['_setAccount', 'UA-33489517-1']); _gaq.push(['_trackPageview']); (function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://ssl' : 'http://www') + '.google-analytics.com/ga.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })(); >

Gli angeli nella Bibbia - LA PORTA DI LUCE

Vai ai contenuti

Menu principale:

Gli angeli nella Bibbia


di Gianfranco Ravasi
Dalla prima pagina delle Scritture Sacre coi “Cherubini dalla fiamma della spada folgorante”, posti a guardia del giardino dell’Eden (Genesi 3,24), fino alla folla angelica che popola il cielo dell’Apocalisse, tutti i libri della Bibbia sono animati dalla presenza di queste figure sovrumane, ma non divine, che già occhieggiavano nelle religioni circostanti al mondo ebraico e cristiano. Proprio i Cherubini, che saranno destinati a proteggere l’Arca dell’Alleanza (Esodo 25,18-21), sono noti anche nel nome (karibu) all’antica Mesopotamia, simili quasi a sfingi alate, dal volto umano e dal corpo zoomorfo, posti a tutela delle aree sacre templari e regali, mentre i Serafini della vocazione di Isaia (6,1-7), nella loro radi- ce nominale, rimandano a qualcosa di serpentiniforme e ardente.



Genesi (3,24) è scritto:
<<…..Così cacciò l’uomo, e pose dei Cherubini davanti al giardino di Eden, con una spada fiammeggiante che si vibrava in giro, per guardar la via dell’albero della vita….>>.

Genesi ……l’incontro dell’angelo con Agar, serva di Abramo (16,7.8.9.10.11) è scritto:
<<….E l’Angelo del Signore la trovo presso la fonte che è sulla via di Sur….E le disse: Agar, serva di Sara, onde vieni? Ed ove vai? Ed ella rispose: me ne fuggo dal cospetto di Sara, mia padrona ….E l’Angelo del Signore le disse: ritorna dalla tua padrona ed umiliati davanti a lei…..L’Angelo del Signore le disse oltre a ciò: ecco, tu sei gravida, e partorirai un figliuolo, al quale porrai il nome di Ismaele….>>.

Genesi (28,10. 12):
<<….Or Giacobbe partì da Beerseba per andare a Charam….E sognò: ed ecco una scala rizzata in terra, la cui cima giungeva al cielo; ed ecco, gli angeli di Dio salivano e scendevano per essa…..>>



 
Torna ai contenuti | Torna al menu