var _gaq = _gaq || []; _gaq.push(['_setAccount', 'UA-33489517-1']); _gaq.push(['_trackPageview']); (function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://ssl' : 'http://www') + '.google-analytics.com/ga.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })(); >

Gesù il nazareno - LA PORTA DI LUCE

Vai ai contenuti

Menu principale:

Gesù il nazareno


Guarda Gesù, guarda Gesù, guarda Gesù, guarda Gesù, guarda Gesù, guarda Gesù, guarda Gesù, guarda Gesù: alla sua umiltà, umanità, e povertà.
Guarda il suo volto, la sua sofferenza, ma anche la sua luce eterna.
Guarda i suoi occhi, la sua pace eterna.
Guarda la sua bocca, ascolta le sue parole eterne che per mezzo di lui hanno trafitto i cuori donando la felicità.
Guarda le sue labbra in una dolce armonia.
Guarda il suo cuore fonte primaria d’amore, sofferenza, perdono e misericordia.
Guarda il suo costato di verità assoluta.
Guarda i suoi piedi e le sue mani che hanno ricevuto dolore, battendo ferro con ferro.
— Guarda Gesù il fratello dell’umanità, il figlio dell’uomo, il Redentore dell’uomo, il Salvifico fiore dell’anima, il perpetuo amore dell’umanità.
— Guarda Gesù: lasciando il tuo cuore nelle sue mani che sorreggono la luce di Dio.
— Guarda Gesù nel mistero del suo grande amore sia nella nascita, morte, e risurrezione.
Non ti abbandonare a facili pensieri, cerca il gioiello della tua salvezza, della tua capacita d’amore e di salire verso il cielo, é ciò che ti chiede. Ama, cerca la sua parola d’amore, naviga in quel mare che è la misericordia: fatti luce con il suo amore.
— Guarda Gesù, guarda Gesù: non ve é tristezza nel cuore con lui affianco.
Guarda la sua croce: allarga le braccia, unisci le gambe e anche tu assapora il dolore per la liberazione dell’anima. Colui che é libero da legami di vita, è: prigioniero in lui e tutto si è in lui.
— Guarda Gesù:
Guarda il tuo punto finale, lo scopo del libero accesso nel suo cuore: mai disperare se si crede in lui, mai pensare che sì e troppo piccoli per meritarlo, ma si deve essere completamente schiavi del suo amore. Stai in pace con il cuore, non darti troppo pensiero e lascia che sia lui a portarti verso la casa eterna.
~ Guarda Gesù, come fecero nel tempio i sacerdoti: lo ascoltarono stupiti per la grande parola profetica d'amore e non di condanna.
— Guarda Gesù, davanti a Simeone portato dai genitori dopo la circoncisione, ne vedeva il Liberatore, il figlio di Davide, il Redentore.
— Guarda Gesù colui che ti ama, perché sei figlio di Dio e come tale ti allunga la mano dicendoti: "
Vieni, sali i gradini che portano alla mia casa alla dimora del Padre mio, vieni ti attendo ".

(Moreno)


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu