var _gaq = _gaq || []; _gaq.push(['_setAccount', 'UA-33489517-1']); _gaq.push(['_trackPageview']); (function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://ssl' : 'http://www') + '.google-analytics.com/ga.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })(); >

Gesù aiutato dal Cireneo - LA PORTA DI LUCE

Vai ai contenuti

Menu principale:

Gesù aiutato dal Cireneo


Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo.
Perché con la tua Croce hai redento il mondo.

Dunque, a sollevare l’affaticato mio Gesù, ci vuol la forza per costringere un uomo che porti la croce per lui. Purtroppo intendo: sono io quel Cireneo, il quale non per volontà, ma forzato, sostegno talvolta qualche croce che tu, mio Gesù, mi offri. Sconoscente che sono! Per i miei capricci, per il mio piacere, non temo stenti, non pavento pericoli, non stimo sudori. Per te, mio caro Gesù, tutto mi aggrava, tutto fuggo, tutto mi annoia. Quanto son tiepido! quanto son languido! Gesù mio, dammi un po’ di fervore, anima il mio coraggio a partire con te, perché possa con te eternamente godere.

Padre nostro, Ave Maria e Gloria.

Santa Madre, deh! Voi fate,
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu