meditazione, parola del cuore, racconti di fede, preghiera." /> meditazione, parola del cuore, racconti di fede, preghiera." / var _gaq = _gaq || []; _gaq.push(['_setAccount', 'UA-33489517-1']); _gaq.push(['_trackPageview']); (function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://ssl' : 'http://www') + '.google-analytics.com/ga.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })(); >

LA PORTA DI LUCE

Vai ai contenuti

Menu principale:

CONDIVIDI



Directory Italia - Sito di qualità segnalato
CONDIVIDI

                                                                                                                                                        






ENTRA









NON DOBBIAMO DIMENTICARE, CHE ....


II Battesimo « è il più bello e magnifico dei doni di Dio.

« O Dio,  tu operi con invisibile potenza le meraviglie della salvezza; e in molti modi, attraverso i tempi, hai preparato l'acqua, tua creatura, ad essere segno del Battesimo ».

« Nel diluvio hai prefigurato il Battesimo, perché, oggi come allora, l'acqua segnasse la fine del peccato e l'inizio della vita nuova »….. (1 Pt 3,20)





Editore di Directory Italia - http://directory-italia.blogspot.com/
 
 
 
24.08.2020







Dal "Dialogo della Divina Provvidenza"
Cap.110 …. Santa Caterina da Siena.

E l’Eterno le diceva: - Carissima figliuola, ti voglio dire prima la dignità, nella quale li ho posti per mia volontà. Questa dignità va oltre l’amore generale che io ho avuto con le mie creature, creandovi a mia immagine e somiglianza, e ricreandovi tutti alla grazia, nel sangue dell’unigenito mio Figliuolo. Così veniste a tanta eccellenza, per l’unione  che io feci tra la mia Deità e la natura umana, che voi avete maggiore eccellenza e dignità degli angeli, poiché io presi la vostra natura, non quella dell’angelo. Perciò, come ti ho detto, io Dio son fatto uomo, e l’uomo è fatto Dio, appunto per unione della mia natura divina con la vostra natura umana.

L’ETERNO

Da sempre e per sempre TU SEI DIO.
Da sempre e per sempre TU SEI INFINITO.
Da sempre e per sempre TU SEI PERFEZIONE.
Da sempre e per sempre TU SEI SANTIÀ.
Da sempre e per sempre TU SEI LUCE.
Da sempre e per sempre TU SEI VITA.
Da sempre e per sempre TU SEI SAPIENZA.
Da sempre e per sempre TU SEI POTENZA.
Da sempre e per sempre TU SEI BELLEZZA.
Da sempre e per sempre TU SEI RE.

23.08.2020







"ll Signore, ci avverte s. Paolo, sarà giudice buono per coloro che lo aspettano con gioia" (2 Tm. 4,9). Si legge nella lettera  agli Ebrei: "Gesù è comparso la prima volta per combattere il  peccato e comparirà, la seconda volta, per completare una misericordia di salvezza per coloro che l'aspettano" (Eb. 9,27-28).  "La misericordia, esclama s. Giacomo, ha sempre la meglio sul  giudizio" (Gc. 2,13); "ll Signore farà eredi del suo regno quanti  lo amano" (Go. 2,5). S. Pietro ci assicura che tutti gli eletti di  Dio sono stati "chiamati ad una speranza incorruttibile ed a  quella salvezza già pronta, riservata per noi all'ultimo giorno"  (1 Pt. 3,6). È questo un pensiero ripetuto anche dalla "lettera del giudizio", qual è appunto lo scritto neotestamentario di  s. Giuda:" Voi carissimi, edificando voi stessi nella fede santissima, pregando nello Spirito Santo, conservatevi nell'amore di  Dio, nell'attesa della misericordia del Signore nostro Gesù Cristo per la vita eterna" (Gd. 1,20-21). Ma è soprattutto l'apostolo  s. Giovanni che puntualizza il giorno del giudizio come "momento d'amore e di misericordia", confidandoci che "in questo consiste il perfetto amore di Dio: non aver paura nemmeno nel giorno del giudizio" (1 Gv 4,17), poiché Cristo è "il primo e l'ultimo,  l'alfa e l'omega... Egli verrà presto e porterà il suo premio per  rendere a ciascuno secondo le sue opere" (Ap. 22,12-13). L'ultimo a vincere , dunque, è il Dio misericordia! Anche il paradiso è  la patria dei perdonati!
(Don Valentino del Mazza)
PREGHIERA PER I PECCATORI

O Dio di grande misericordia,
che ti sei degnato inviarci il tuo Figlio Unigenito
come la più grande dimostrazione d'amore
e di misericordia senza limiti,
tu non respingi i peccatori,
ma hai aperto anche a loro,
il tesoro della tua infinita misericordia,
al quale possono attingere in abbondanza,
non solo la giustificazione,
ma ogni santità alla quale l'anima può giungere.
Padre di grande misericordia,
desidero che tutti i cuori si rivolgano con fiducia
alla tua infinita misericordia.
Nessuno potrà giustificarsi davanti a te,
se non l'accompagnerà la tua insondabile misericordia.
Quando ci rivelerai il mistero della tua misericordia,
l'eternità non sarà sufficiente
per ringraziarti per essa adeguatamente.
Santa Faustina Kovalska


22.08.2020








Dal "Dialogo della Divina Provvidenza" ….. Santa Caterina da Siena..
Tutti siete alberi d’amore, e perciò non potete vivere senz’amore,  essendo stati fatti da me per amore. L’anima, che vive virtuosamente, pone la radice del suo albero nella valle della vera umiltà; ma quelli che vivono miserabilmente, l’hanno posta nel monte della superbia; onde, essendo piantata male, l’albero non produce frutto di vita ma di morte. Le loro azioni  sono frutti, tutti avvelenati di molti e diversi peccati. Non fanno verun frutto di buone opere, perché è corrotta la radice, ed ogni cosa ne esce guasta.

PREGHIAMO

Benedetto Dio che vive in eterno
ed il cui regno dura per tutti i secoli;
poiché egli castiga e usa misericordia,
fa scendere fino all’abisso più profondo della terra
e fa risalire dalla grande perdizione
e nulla sfugge dalla sua mano …..
Dategli lode, Israeliti, davanti alle genti,
perché egli vi ha disperso in mezzo ad esse
e qui ha dimostrato la sua grandezza.
Esaltatelo davanti ad ogni vivente,
perché egli è il nostro Signore,
perché egli è il nostro Signore,
il nostro Dio, il nostro Padre,
il Dio per tutti i secoli…..(Tobia, 13. 1-4)

21.08.2020







L’Amore di Dio per gli uomini è così grande da decidere di venire in mezzo a noi e di incarnarsi in uno di noi.
Dopo aver ricevuto il dono del battesimo, Gesù dà inizio alla Sua Missione (vita pubblica).
Anche noi, confermati nel battesimo, siamo chiamati a continuare a diffondere il Vangelo al mondo.
In quanto cristiani, siamo chiamati a fare della nostra vita un continuo annuncio evangelico, ad essere vangeli viventi, a conformare le nostre scelte alla luce della Parola. Per farlo è necessario conoscere la Parola e accostarci ai sacramenti.

PREGHIAMO

Sia benedetto il Nome di Dio
Di secolo in secolo,
perché a lui appartengono
la sapienza e la potenza.

Egli alterna tempi e stagioni,
depone i re e li innalza,
concede la sapienza ai saggi,
agli intelligenti il sapere.

Svela cose profonde e occulte
E sa quel che è celato nelle tenebre
E presso di lui è la luce.

( Daniele 2,20-22)

20.08.2020







Tutti noi abbiamo estremo bisogno di un padre così come ce lo presenta
il vangelo, tutti abbiamo bisogno di una casa come questa, ove non solo siamo accolti, ma abbracciati con gioia. Anche chi si sente abbandonato e solo, piccolo e insignificante può manifestare a Dio la sua invocazione nella certezza di non rimanere deluso perché "il Signore è vicino a chi lo cerca.


PREGHIAMO

Sal 33

Il Signore è vicino a chi lo cerca

(S) Benedirò il Signore in ogni tempo, sulla mia bocca sempre la sua lode.
Io mi glorio nel Signore, ascoltino gli umili e si rallegrino.
Tutti
Il Signore è vicino a chi lo cerca

(S) Celebrate con me il Signore, esaltiamo insieme il suo nome.
Ho cercato il Signore e mi ha risposto e da ogni timore mi ha liberato.
Tutti
Il Signore è vicino a chi lo cerca

(S) Guardate a lui e sarete raggianti, non saranno confusi i vostri volti.
Questo povero grida e il Signore lo ascolta, lo libera da tutte le sue angosce.
Tutti
Il Signore è vicino a chi lo cerca

19.08.2020







Dio è Amore e Padre misericordioso

Dio non è un essere senza volto e senza nome, bensì si rivela un padre amorevole e misericordioso, che dà senso alla nostra contingenza, ma anche alla nostra individualità. Dio è padre per ciascuno di noi e il suo sguardo riposa su ciascuno come se ogni persona fosse unica. Ognuno di noi, per Dio, è il capolavoro della creazione. Questo amore paterno si traduce nel tempo come provvidenza misteriosa e coinvolta nella storia del mondo, che ha visto il più grande, il definitivo intervento di Dio per la salvezza dell’uomo: Gesù Cristo, nostro Signore.

PREGHIAMO

Dove lo troviamo, Gesù, un padre come questo: che attende questo figlio ed è pronto a corrergli incontro,
anche se si presenta scalzo e lacero, anche se ha bruciato in poco tempo metà del patrimonio?
Dove lo troviamo, Gesù, un padre come questo: che fa festa al figlio che torna, perché l’ha potuto riavere,
che lo reintegra nella sua condizione, dopo tutto quello che ha fatto? Crea in noi, Signore,
il silenzio per ascoltare  la tua voce,  penetra nei nostri cuori con la spada  della tua Parola,
perché alla luce della tua sapienza,  possiamo valutare le cose terrene ed eterne,
e diventare   liberi e poveri per il tuo regno, testimoniando al mondo che tu sei vivo
in mezzo a noi   come fonte di fraternità, di giustizia e di pace.
Amen



18.08.2020





Da "I Padri Apostolici"… <<Il Pastore d’Erma>>
<< Vorrei sapere, signore, con quali maniere devo servire il desiderio buono>>.
Ascolta: pratica la giustizia e la virtù, la verità e timore del Signore, la fiducia e la mansuetudine e quante cose buone sono simili a queste. Operando ciò sarai un servo di Dio accetto e vivrai con Lui. Ognuno che servirà il desiderio buono vivrà di Dio.

Preghiamo

O mio Dio, Trinità che adoro,
aiutami a dimenticarmi interamente per stabilirmi in Te,
in mobile e quieta  
come se la mia anima fosse già nell’eternità.
Che nulla possa turbare la mia pace
o farmi uscire da Te, o mio Immutabile,
ma che ogni istante mi porti più lontano,
nella profondità del tuo Mistero.
Pacifica la mia anima, fanne il tuo cielo,
la tua dimora santa e il luogo del tuo riposo.
Che io non ti lasci mai solo, ma che sia là tua intera,
tutta desta nella mia fede, tutta adorante,
tutta abbandonata alla tua azione creatrice. Amen.



17.08.2020





Santa Caterina da Siena….Dal “Dialogo della Divina Provvidenza”….. cap. 66
Dio Padre e il sacramento del Corpo di Cristo

Oh! quanto è dolce a quell'anima e piacevole a me la santa orazione, fatta nella casa  del conoscimento di se stessa e di me, aprendo l'occhio dell'intelletto col lume della fede e con l'affetto verso l'abbondanza della  pia carità!  

Questa carità si è fatta a voi visibile per mezzo del visibile  Unigenito mio Figlio, che ve l'ha mostrata col suo sangue. Esso  inebria l'anima, la veste del fuoco della divina carità, e le dà in  cibo il Sacramento, che io ho messo a vostra disposizione nel corpo  mistico della santa Chiesa, cioè, il Corpo e il Sangue del mio Figlio, tutto Dio e tutto uomo, dandovelo a somministrare per le  mani del mio Vicario, il quale tiene le chiavi di questo Sangue.      

PREGHIAMO  

Signore Gesù, che ci hai dato prova del tuo amore
per noi, sacrificandoti sulla croce ed hai diffuso nel
mondo il perdono dall'alto del Calvario, fa che questa
tua ardente carità ed indulgenza per gli uomini sia pure
il mio impegno, il mio ideale, la mia vittoria!

16.08.2020







Per noi uomini la Sapienza di Dio è incomprensibile come è incomprensibile Dio. Ma Dio nella sua rivelazione, volendosi far conoscere da noi uomini e chiamandoci a collaborare alla realizzazione del suo disegno storico sulla terra, ci fa dono della sua stessa sapienza. È compito della Sapienza infusa in noi, di trasformarci in figli di Dio, in tutto e per tutto eguali al Figlio eterno di Dio.

PREGHIAMO

Quando la tua Sapienza mi avvolge, Padre,
io vedo attorno a me Splendore e Tenebra.
Splendore, perché Tu sei Luce
E la tua Sapienza, che è Luce da Luce,
mi comunica la tua stessa Luce.
Altre volte invece mi sento avvolto dalle Tenebre,
perché sei Incomprensibile
e la tua Sapienza mi trasmette la tua Incomprensibilità,
dandomi il dono di conoscerTi
mediante la non-conoscenza di Te.
Niente di positivo attorno a Te, allora,
mi è dato di conoscere,
ma solo il buio più assoluto,
impenetrabile, che racchiude in sé il  tuo infinito Splendore.
In questa tenebra Tu sei più che mai vicino a me
E mi comunichi misteriosamente
La fiamma viva del tuo amore,
che brucia in me come di notte
e mi conduce sull’alto monte delle nozze mistiche con Te. Amen.

  (Carlo Colonna)

15.08.2020






Quando Pietro vide sul monte Tabor la Divinità di Gesù, disse: "E’ bello per noi restare qui!" (Mt 17,4). Vedere Dio è vedere la bellezza. La Divina bellezza è presente in ogni cosa bella e buona fatta da Dio, come segno che tutto proviene da Colui che è la Suprema Bellezza e Bontà.

PREGHIAMO

Ti glorifico , Padre, per la tua Divina Bellezza,
che fai risplendere nelle tue creature
e principalmente nella purezza e splendore
degli angeli e dei santi,
tuoi figli per grazia.

Ma la tua Divina Bellezza
risplende massimamente
nel tuo Figlio Gesù,
che Tu ci hai dato di contemplare sul monte Tabor,
quando si è trasfigurato davanti agli apostoli. Amen.

14.08.2020






E SE ANCHE LA NOSTRA BOCCA FOSSE COLMA DI CANTI COME E’ COLMO IL MARE, E LA NOSTRA LINGUA DI INNI COME LA MOLTITUDINE DELLE ONDE, E LE NOSTRE LABBRA DI LODI COME GLI SPAZI DEL FIRMAMENTO, E SE ANCHE I NOSTRI OCCHI RISPLENDESSERO COME IL SOLE E LA LUNA, E LE NOSTRE BRACCIA FOSSERO TESE COME LE ALI DELLE AQUILE IN CIELO, E I NOSTRI PIEDI FOSSERO RAPIDI COME QUELLI DELLA CERVA, NOI NON RIUSCIREMMO A RENDERTI GRAZIE, O SIGNORE DIO NOSTRO, E A BENEDIRE IL TUO NOME, O NOSTRO RE, PER UNA SOLA DELLE MILLE MIGLIAIA E DELLE DIECIMILA MIRIADI DI BENEFICI, MIRACOLI E MERAVIGLIE CHE TU HAI COMPIUTO PER NOI E PER I NOSTRI PADRI.
(Dalla preghiera ebraica Nishmat Kol Chaj)

13.08.2020







L’amore di "DIO" è stato
Riversato nei nostri cuori.


L’amore di Dio ti raggiunge con l’abbraccio dei Suoi discepoli; apri la casa, apri il tuo cuore e fai regnare Gesù Cristo, sii tu cenacolo di preghiera. La luce risplende nel cielo, per illuminare ogni figlio che si inginocchia, riconoscendo colui che è Padre Eterno.

Tu sei degno, o Signore e Dio nostro, di ricevere la gloria, l’onore e la potenza, perché tu hai creato tutte le cose, e per la tua volontà furono create e sussistono. (Ap 4,11)

PREGHIAMO

O Signore, nostro Dio, come è grande il Tuo Nome. Il cielo e la terra sono opera della tua gloria. Benedite angeli del Signore, il Signore, lodatelo ed esaltatelo nei secoli. Benedite, cieli, il Signore, lodatelo ed esaltatelo nei secoli.



12.08.2020






Dio non ci lascia soli e ci mette accanto delle persone che ci indicano la strada da percorrere…persone come i profeti, persone come Giovanni, che con il modo di vivere preparano il nostro cuore ad accogliere l’amore di Dio in tutte le sue espressioni.
Noi a Dio non possiamo regalare nulla che già non abbia, tranne una cosa: dargli la gioia di poterci perdonare

PREGHIAMO

Crea in noi, Signore, il silenzio per ascoltare la tua voce, penetra nei nostri cuori con la spada della tua Parola, perché alla luce della tua sapienza, possiamo valutare le cose terrene ed eterne, e diventare liberi e poveri per il tuo regno, testimoniando al mondo che tu sei vivo in mezzo a noi come fonte di fraternità, di giustizia e di pace. Amen.


11.08.2020








Dal "Dialogo della Divina Provvidenza"…Santa Caterina da Siena
Dio, abisso di carità.

Tu, abisso di carità, pare che sii pazzo delle tue creature, come se tu non potessi vivere senza di loro, mentre tu sei il Dio nostro, che non hai bisogno di noi. Dal nostro bene a te non si accresce grandezza, poiché tu sei immutabile; dal nostro male a te non viene danno, poiché tu sei somma ed eterna bontà. Chi ti muove a fare tanta misericordia?
L’amore; non il debito o il bisogno che tu abbia di noi, poiché noi siamo rei e malvagi debitori.

MAI DIMENTICARE
Sopportare con forza ogni  avversità, questo è un segno di quella verità che è l’amore verso Dio.

PREGHIAMO

Signore, con le tue opere
hai reso visibile l’eterna costituzione del mondo.
Tu, Signore, creasti la terra
Tu fedele in tutte le generazioni
giusto nei tuoi giudizi
mirabile nella forza e nella magnificenza
saggio nelle creature
intelligente nello stabilire le cose create
buono nelle cose visibili
benevolo verso quelli che confidano in te
misericordioso e compassionevole
perdona le nostre iniquità e ingiustizie
le cadute e le negligenze. Amen.

10.08.2020





Da…Santa Caterina da Siena…."Dialogo della Divina Provvidenza".
L’anima per l’orazione si unisce a Dio

Infatti l’orazione, esercitando l’anima , la unisce a Dio e la fa seguire le impronte di Cristo Crocifisso; così Dio fa di lei un altro se stesso, per desiderio, affetto e unione d’amore.
Questo parve che dicesse Cristo: << Chi m’amerà osserverà la mia parola, ed io mi manifesterò a lui, e sarà una cosa sola con me, ed io con lui >> (Gv 14,23)
In più luoghi troviamo simili parole, per le quali possiamo vedere che egli è la Verità, e che l’anima, per affetto d’amore, diventa un altro Cristo.

PREGHIAMO

Padre veramente santo
e fonte di ogni santità,
che ami tanto il mondo da aver dato
il tuo Figlio eterno per la sua salvezza,
Ti supplichiamo con i gemiti dello Spirito
per la salvezza degli uomini.
Rinnova la grazia dell’evangelizzazione
per la nostra generazione.
Dona a quanti ascoltano il Vangelo
orecchi per sentire e occhi per vedere
quanto hai disposto per la salvezza umana
e desiderio ardente di dire "si"
alla tua volontà.
Dona a chi annunzia il Vangelo
la potenza e la convinzione
necessarie a penetrare i cuori.
Moltiplica le iniziative
a favore dell’annunzio del Vangelo,
perché solo in esso v’è la salvezza
dell’uomo e del mondo
a lode e gloria della tua Maestà.
Amen.
(P.Carlo Colonna)  

09.08.2020








"I nostri peccati, messi l'uno sull'altro, commenta s. Cirillo  di Gerusalemme, dottore della Chiesa (+386), non vinceranno  giammai l'indulgenza di Dio, come le ferite non supereranno la  perizia del medico". Siano pur le nostre colpe innumerevoli come le gocce del mare e grandi come le montagne, ci confida  pure l'apostolo s. Giovanni, la misericordia di Dio sarà sempre  infinitamente più grande e più abbondante (1 Gv. 3,5-20).        

PREGHIAMO

Ti preghiamo, Signore,  sii il nostro soccorso e sostegno.  Salva i nostri che sono in tribolazione  rialza i caduti  mostrati ai bisognosi  guarisci gli infermi  riconduci quelli che dal tuo popolo si sono allontanati  sazia gli affamati  libera i nostri prigionieri  solleva i deboli  consola i vili.  Conoscano tutte le genti  che tu sei l'unico Dio  e che Gesù Cristo è tuo figlio  e «noi tuo popolo e pecore del tuo pascolo».

08.08.2020





Se i tuoi peccati, dice il Signore per bocca del profeta Isaia, fossero come scarlatto o rossi come porpora, essi diventeranno come lana e bianchi come neve" (ls. 1,18).  
     
Ma dove il perdono divino si fa più intenso, pieno di affettuosa  umanità e di inarrivabile pazienza per noi, è in Cristo Gesù. L'incarnazione è Dio che si è fatto tenerezza per i nostri peccati. In Cristo: egli parla alle folle, sfama le turbe, accoglie e guarisce i malati  che gli vengono portati davanti; ma quando si tratta di offrire il perdono, allora si accosta ai peccatori ad uno ad uno, come per far loro gustare in esclusiva tutta la delicatezza della sua paziente misericordia. Cosi fu per l'adultera, per la Samaritana, per la peccatrice, per Pietro, per Levi, cioè l`apostolo Matteo, per Paolo, ecc.        


PREGHIAMO

Signore! Grazie per la tua misericordia, che sempre ci accompagna! Grazie per la redenzione, capolavoro della Trinità! Grazie della figliolanza divina che ci hai donato nel giorno del battesimo!
Signore, ricolmami del tuo amore, sempre. Rendimi pronto per la tua stupenda avventura divina, che consiste nel vivere con te, per te, a gloria di te fino alla morte, nell'eternità! Amen.

07.08.2020






Dice Sant’Agostino…..
…….La storia è fatta si dagli uomini, ma  supera gli uomini stessi; essa è guidata da Dio, il quale agisce  con "pazienza ai fini della nostra giustificazione e della nostra  speranza" (Rm. 3,26; 2 Pt. 3,15), fino a quando "tutti i popoli che egli ha creato verranno e si prostreranno davanti al Signore per dare gloria al suo nome, lui che ha compiuto meraviglie"  (Si. 86,9-10).   

…….La storia è tutta un'attesa fino alla fine dei tempi, fino a quando la Chiesa, piena di frutti, potrà dire osannante: "Vieni, Signore!" (Ap. 22,17).  

Non ci rimane pertanto che lodare e ringraziare Dio per questo suo dono di infinita pazienza e misericordia e cantare con il salmista:
✝"Si rallegrino tutte le genti, perché, Signore, tu sei giusto e giudichi il mondo!
Tutti i popoli ti dicano grazie Signore...perché tu li guidi su tutta la terra!
La terra ha dato il suo frutto: ci benedica il Signore Dio nostro: lo riconoscano tutte le genti del mondo...
Lode al nome del Signore! Solo il suo nome è sublime...
Egli solleva la fronte al suo popolo, dà fierezza ai suoi amici e sta vicino alle nazioni!.
Lodate quindi il Signore, o genti; fategli festa popoli tutti di ogni paese, perché forte è il suo amore per noi: la sua parola è vera in eterno!" »

06.08.2020





Dai "  12 Precetti del Padre Apostolico, Pastore d’Erma".

  • Sii semplice e buono e sarai come i bimbi che non conoscono la cattiveria che distrugge la vita degli uomini.

  • Opera il bene e ciò che il Signore ti dà delle tue fatiche elargiscilo con semplicità ai bisognosi senza esitare a chi dare o a chi non dare.

  • Ama la verità e ogni verità esca dalla tua bocca.

  • Se sarai paziente lo Spirito Santo che dimora in te sarà puro e non offuscato da altro cattivo spirito.

  • Ascolta, l’azione della collera come è perversa e come travolge con il suo impeto i servi di Dio e come li devia dalla giustizia. La pazienza, è gioiosa contenta, senza preoccupazioni e magnifica il Signore in ogni tempo.

  • Tu dunque credi al giusto e non credere all’ingiusto. Il giusto ha una via diritta, l’ingiusto, invece, una via storta, ma tu cammina per la via diritta e piana, lascia la storta. La via storta non ha sentieri, ma tratti impraticabili e molti ostacoli ed è scabrosa e piena di spini; fatale per coloro che si imbattono. Quelli che, camminano per la via diritta, vanno in modo uniforme e senza inciampi.


PREGHIAMO

La grazia del Signore nostro Gesù Cristo sia con voi e con tutti quelli ovunque chiamati da Dio per mezzo Suo e a Lui è gloria, onore, potenza e maestà e regno eterno, dai secoli nei secoli dei secoli. Amen.

05.08.2020



SIA FATTA LA TUA VOLONTÀ, O SIGNORE

Se il nostro avvenire sarà cosparso di croci,
……….Sia fatta la tua volontà, o Signore
Se la nostra vita sarà ancora lunga o breve,
……….Sia fatta la tua volontà, o Signore
Se ancora vi sarà chi ci farà del male,
……….Sia fatta la tua volontà, o Signore
Se tutti continueranno a stimarci poco,
……….Sia fatta la tua volontà, o Signore
Se ancora non abbiamo ottenuto la grazia richiesta,
……….Sia fatta la tua volontà, o Signore
Se la nostra vita non è come la vorremmo noi,
……….Sia fatta la tua volontà, o Signore
Se il bene che facciamo viene interpretato male,
……….Sia fatta la tua volontà, o Signore
Se le disgrazie aggravano la nostra croce,
……….Sia fatta la tua volontà, o Signore
Se il nostro sacrificio non sarà mai riconosciuto,
……….Sia fatta la tua volontà, o Signore
Se le malattie hanno tolto la gioia dalle nostre case,
……….Sia fatta la tua volontà, o Signore
Se neppure nelle preghiere troviamo consolazione,
……….Sia fatta la tua volontà, o Signore
Se il male che Tu permetti verrà per il nostro bene,
……….Sia fatta la tua volontà, o Signore
Nelle ore più tristi della nostra vita,
……….Sia fatta la tua volontà, o Signore
Nel giorno in cui la morte ci richiamerà a Te,
……….Sia fatta la tua volontà, o Signore
Perchè tutto serva a santificarci,
……….Sia fatta la tua volontà, o Signore
Perchè possiamo meritarci una eternità felice,
……….Sia fatta la tua volontà, o Signore. Amen.



04.08.2020





È tanto difficile parlare seriamente di Dio. Scandisce un'antica preghiera dei Babemba (popolo africano):  

"Prima che le cose iniziassero, Dio esisteva.  
Dio esiste oggi, Dio esisterà domani.  
Ma chi può farsi un'immagine di Dio?  
Egli non ha corpo.  
È come una parola che pronunci con le tue labbra.  
Quella parola appartiene al passato, ma ancora vive.  Così è Dio".  Dio è Trinità: Padre, Figlio e Spirito Santo. Come Figlio egli è  "il Dio con noi", l'Emmanuele; come Spirito Santo egli è "il Dio_in  noi"; ma come Padre, Dio rimane fuori di noi, al di là di ogni nostra esperienza sensibile: Egli è il totalmente Altro. Come Essere infinitamente differente da noi Dio rimarrà per le nostre menti un Dio  misterioso, nascosto (Dt. 5,22; 31,17; ls. 45,15; 64,7).           
   
PREGHIAMO

E" il Padre celeste che ci ha rigenerati in Cristo  come suoi figli carissimi,  perché fossimo a lode della sua gloria.  Egli desidera tanto  essere conosciuto e amato da noi.  Il suo amore per noi è immenso  quanto Lui è immenso.  Ci ha creati perché vuole farci felici,  ricolmandoci della sua luce,  del suo amore e dei suoi santissimi doni.    


03.08.2020







Non si è felici nell'opprimere il prossimo, nel voler ottenere più dei deboli, arricchirsi e tiranneggiare gli  inferiori. In questo nessuno può imitare Dio, sono cose lontane dalla Sua grandezza! Ma chi prende  su di sé il peso del prossimo e in ciò che è superiore cerca di beneficare l'inferiore; chi, dando ai bisognosi ciò che ha ricevuto da Dio, è come un Dio per  i beneficati, egli è imitatore di Dio. Allora stando  sulla terra contemplerai perché Dio regna nei cieli,  allora incomincerai a parlare dei misteri di Dio, allora amerai e ammirerai quelli che sono puniti per  non voler rinnegare Dio. Condannerai l'inganno e  l'errore del mondo quando conoscerai veramente la  vita nel cielo, quando disprezzerai quella che qui  pare morte e temerai la morte vera, riservata ai dannati al fuoco eterno che tormenta sino alla fine coloro che gli saranno consegnati. Se conoscerai quel  fuoco ammirerai e chiamerai Beati quelli che sopportarono per la giustizia il fuoco temporaneo...       

(Padri Apostolici….A Diogneto)

PREGHIAMO

E' veramente giusto renderti grazie,  è bello cantare la tua gloria,  Padre santo, unico Dio vivo e vero:  prima del tempo e in eterno Tu sei,  nel tuo regno di luce infinita.  Tu solo sei buono e fonte della vita,  e hai dato origine all’universo,  per effondere il tuo amore su tutte le creature  e allietarle con gli splendori della tua luce.  Schiere innumerevoli di angeli  stanno davanti a Te per servirti,  contemplano la luce del tuo volto,  e giorno e notte cantano la tua lode.  Insieme con loro anche noi,  fatti voce di ogni creatura,  esultanti cantiamo:    

Santo, Santo, Santo,  il Signore Dio dell’universo,  i cieli e la terra sono pieni della tua gloria,  osanna nell`alto dei cieli.  Benedetto Colui che viene nel nome del Signore,  osanna nell`alto dei cieli.

02.08.2020






«Dio ha amato gli uomini. Per loro creò il mondo,  a loro sottomise tutte le cose che sono sulla terra, a  loro diede la parola e la ragione, solo a loro concesse di guardarlo, loro plasmò secondo la sua immagine, per loro mandò suo figlio unigenito, a loro  annunzio il regno nel cielo e lo darà a quelli che  l'hanno amato. 3. Conosciutolo hai idea di qual  gioia sarai colmato? Come non amerai colui che  tanto ti ha amato? 4. Ad amarlo diventerai imitatore  della sua bontà e non ti meravigliare se un uomo  può diventare imitatore di Dio; lo può volendolo  lui, (l’uomo)›› (X, 2-4).   

PREGHIAMO  CON….   
SALMO 46
Dio è con noi

[1]Al maestro del coro. Dei figli di Core.
Su «Le vergini...». Canto.
[2]Dio è per noi rifugio e forza,
aiuto sempre vicino nelle angosce.
[3]Perciò non temiamo se trema la terra,
se crollano i monti nel fondo del mare.
[4]Fremano, si gonfino le sue acque,
tremino i monti per i suoi flutti.
[5]Un fiume e i suoi ruscelli rallegrano la città di Dio,
la santa dimora dell'Altissimo.
[6]Dio sta in essa: non potrà vacillare;
la soccorrerà Dio, prima del mattino.
[7]Fremettero le genti, i regni si scossero;
egli tuonò, si sgretolò la terra.
[8]Il Signore degli eserciti è con noi,
nostro rifugio è il Dio di Giacobbe.
[9]Venite, vedete le opere del Signore,
egli ha fatto portenti sulla terra.
[10]Farà cessare le guerre sino ai confini della terra,
romperà gli archi e spezzerà le lance,
brucerà con il fuoco gli scudi.
[11]Fermatevi e sappiate che io sono Dio,
eccelso tra le genti, eccelso sulla terra.
[12]Il Signore degli eserciti è con noi,
nostro rifugio è il Dio di Giacobbe.

01.08.2020





L'Eterno Padre è giunto a darci il suo medesimo ed unico Figlio. Vedendo che noi eravamo tutti morti e privi della sua grazia per causa del peccato, che fece? Per l'amor immenso, anzi, come scrive l'Apostolo, pel troppo amore che ci portava mandò il Figlio diletto a soddisfare per noi, e così renderci quella vita che il peccato ci aveva tolta.
   E dandoci il Figlio (non perdonando al Figlio per perdonare a noi), insieme col Figlio ci ha donato ogni bene: la sua grazia, il suo amore e il paradiso; poiché tutti questi beni sono certamente minori del Figlio: «Egli che non ha risparmiato il proprio Figlio, ma lo ha dato per tutti noi, come non ci donerà ogni cosa insieme con lui?» (Rm 8, 32).

(sant'Alfonso Maria de' Liguori, vescovo)

PREGHIERA DI ABBANDONO AL PADRE

Padre mio, io mi abbandono a te:
fa di me ciò che ti piacerà.
Qualunque cosa tu faccia, io ti ringrazio.
Sono pronto a tutto, accetto tutto,
purché la tua volontà si faccia in me, in tutte le tue creature.
Non desidero altro, o mio Dio.
Rimetto la mia anima nelle tue mani.
Te la dono, o mio Dio, con tutto l’amore del mio cuore,
perché ti amo ed è per me un bisogno d’amore il donarmi,
il rimettermi senza misura tra le tue mani,
con infinita fiducia, perché tu sei mio Padre.


534. Che cos'è la preghiera?
La preghiera è l'elevazione dell'anima a Dio di beni conformi alla sua volontà. Essa è sempre dono di Dio che viene a incontrare l'uomo. La preghiera cristiana è relazione personale e viva dei figli di Dio con il loro Padre infinitamente buono, con il Figlio suo Gesù Cristo e con lo Spirito Santo che abita nel loro cuore.



Atto di Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria
PADRE NOSTRO MEDITATO
ATTO DI CONSACRAZIONE AL SACRO CUORE
 
 
 
laportadiluce cammino cristiano
 
Torna ai contenuti | Torna al menu